Mercante di sogni



MERCANTE

Dopo questa notte, sola e muta,
passata all’ombra del rancore
osservo le dita grigie dell’alba
che cercano invano
di afferrare le stelle morenti…
e seguendo il suono sordo
di questo cieco amore,
invento una voce nuova
per credermi diversa
e più tardi…certo…
raccattando brandelli
di un coraggio che non ho
venderò i tuoi occhi
a un mercante di sogni…
…per asciugare i miei.




Nota: ho scritto questa poesia molti anni fa, credo sia la dimostrazione che "solari" non si nasce... ma si può diventare.

Commenti

POST POPOLARI

Gli account TOP di Snapchat

Le mie 10 regole per smettere di fumare

Come catalogare i vostri libri con un'APP

Periscope istruzioni al nuovo social

Tweetstar: quello che non sai su di loro