lunedì 3 dicembre 2012

Poesie di Daniele






Oggi ospito nel mio salotto uno dei miei follower: Daniele Alghisi, che mi ha concesso di leggere alcune sue poesie e mi ha dato pure il permesso di pubblicarle sul mio blog.
Trovo che siano molto belle e voglio condividerle con voi.





Un'eco mi ricorda

i nostri passi sotto un altro cielo
avvolta nella bruma
danzavi col vento

sulle ali della mente

e vibravi coi tamburi

fremito di gioia intensa..

E quando non saremo altro
che un sogno antico

nel libro di questa vita

noi ci ritroveremo

come un palpito dell'universo

a danzare tra le stelle

come due gocce d'acqua

unite su una foglia

Non sarà più "io"

non sarà più "tu" ...

noi saremo Uno.


---ooo--- 


Per te, amore mio,

ho rubato alla notte

fili d’argento e d’oro

e il respiro profondo delle maree
cullate dalla luna.
Ho intessuto poi

la tenda dei nostri incontri
il tappeto su cui ti esploro
magica galassia

dove s’incurva l’infinito

e il tempo si perde
tra le tue braccia.


---ooo--- 


Di certo misurai

con l'ala un altro cielo
e seppi della vita,

del silenzio, del mistero
E calibrai nel vento
lentissime parole.


---ooo--- 


Hai acceso una galassia
Nei quattro angoli del cuore
Mentre cavalchi libera

Sul tuo destriero azzurro

La sponda della mia mente
È ormai una spiaggia infinita
Dove vestito di luce

Ascolto il tuo silenzio

E mentre bevo assorto

Il segreto del tuo respiro

La tua presenza mi culla
Col ritmo delle parole



Nessun commento:

Posta un commento