mercoledì 11 novembre 2015

La violenza dei seguaci dei VIP e non solo


Mi viene da esprimere il mio pensiero dopo l'ennesimo attacco ad un VIP sui social.
Era già toccato a Fiorello a Gerry Scotti a Rudy Zerbi a Fedez a Mentana e tanti altri (qualcuno ha pure cancellato l'account su Twitter)
Ora è toccato a Morandi.
Premessa:
Morandi ha un seguito impressionante 
135.000 seguaci su Instagram con una media di 5/6.000 like a foto; 
Oltre 2.000.000 di seguaci sulla pagina facebook con post che raggiungono anche i 90.000 like e 5/6mila commenti, commenti ai quali viene risposto quasi sempre uno ad uno...


Premesso questo, scoppia uno scandalo (!?) perché viene postata una foto su instagram con "mettila verso le 13 o 14" (chiunque l'abbia postata è stato vittima, come spesso succede, di un copia-incolla non controllato) facendo intuire che qualcuno gestisca il profilo di Morandi o quanto meno lui invii a qualcuno le sue foto per la programmazione di pubblicazione e la prima a "scoprirlo" è la famosa critica Selvaggia Lucarelli con il post che trovate qui:

Ora, il lavoro di Selvaggia è quello di stare sempre sul pezzo creando situazioni di gossip e critiche all'uno o l'altro personaggio, ma il problema non è lei che si è lanciata su una ghiotta notizia, ma il problema sono tutti quelli che hanno offeso, anche pesantemente, Gianni Morandi dandogli del falso, e altri epiteti ben più offensivi che (visto che sono una signora) non ripeterò e non pubblicherò nemmeno.
Li chiamano "hater" io li definisco frustrati.
Ora mi chiedo chi, dotato di normale intelligenza, poteva pensare che Morandi passasse ore e ore con il suo smartphone in mano a rispondere uno a uno ai milemila commenti sulla pagina facebook?
Vogliamo credere anche che tutte le foto che non sono dei selfie siano fatte da Anna ma se Anna deve uscire a fare la spesa, Gianni deve rassegnarsi a non comparire sui Social o accettiamo che qualcuno gli possa scattare una foto?
E che, se anche fosse così pieno di energia da fare tutto da solo (impossibile), vogliamo dargli il beneficio del dubbio immaginando che un giorno non gli funzioni la connessione e chieda a qualcun altro di pubblicare una cosa per lui?
No, il "popolo del web" deve massacrare.
Ecco questa è la parte malata dei social quella costituita da persone frustrate che non attendono altro che una Lucarelli o qualunque altro individuo faccia un commento o porti alla ribalta qualunque cosa per lanciarsi in offese gratuite e velenose.
A Gianni Morandi non fregherà nulla o forse si, ma di certo a una persona debole e non famosa un assalto di offese potrebbe fare danno e parecchio.

E mi spingo oltre.
Anche tutte le persone che commentano in modo eccessivamente positivo, che adorano pubblicamente queste persone famose, che scrivono frasi d'amore, richieste di risposte e complimenti pubblici e altro... non stanno poi tanto tanto bene.
Perché certe realtà sono effimere, quasi sempre elargite a scopo pubblicitario, per accontentare i fans, e non perchè Morandi o qualcun altro ci amano uno ad uno ...

Quindi, diciamo pure la battuta sull'ultima foto postata da Arisa o il look di Valerio Scanu ma per favore, le offese pesanti, le minacce di morte ai vip e ai figli dei vip banniamoli noi per primi prendendone le distanze,  considerando queste persone bisognose di aiuto psichiatrico, frustrati della vita che non hanno altro modo di sfogare la loro rabbia.
Vediamo le cose in modo obiettivo e prendiamole per quello che sono: delle cavolate incredibili che ci distolgono dai problemi veri che abbiamo.


Ma mondo che io sogno non esiste.



Ps
aggiornamento:
Alla fine tutto finisce a tarallucci e vino....





Nessun commento:

Posta un commento