Libri che passione

Sono sempre stata una divoratrice di libri e anche se i Social tolgono un po' di tempo alla lettura, ogni tanto mi immergo in qualche libro e non alzo la testa finché non ho finito.
Ultimamente trovo comodo leggere libri utilizzando il Kindle, leggerissimo e capiente da portare ovunque, anche se un bel libro cartaceo ha ancora il suo fascino.
Per voi un giudizio sugli ultimi che ho letto.

Margherita di spine

Questo libro scritto da Matteo Cambi con Gabriele Parpiglia racconta la storia della ascesa e caduta dell'inventore di GURU.
Non potevo non prenderlo, Matteo Cambi fa parte della storia della mia città. L'ho incrociato nei tempi d'oro e l'ho visto in un bar di un Centro Commerciale anche poco tempo fa.
La sua storia si inserisce fra i grandi scandali che ogni tanto la mia seppur bella città ci riserva: dalla storia di Tamara Baroni e l'imprenditore Bubi Bormioli a Katharina Miroslawa e il delitto Mazza, alla fine del Regno di patron Tanzi e la sua Parmalat fino allo scandalo del Parma Calcio.
È un libro da leggere tutto in un fiato, dove Matteo pare che stia confessando la sua vita proprio al lettore.
Racconta di genio e sregolatezza, di droga, si addentra in un mondo dorato: quello dei VIP e dei personaggi del Gossip.
Parla di cifre impressionanti, oltre ogni umana immaginazione, di denaro buttate via, di lusso e di resa dei conti.
Matteo pare una vittima di eventi più grandi di lui, artefice di una vita sbagliata, fatta di errori commessi fra incoscienza della giovane età e la follia e il delirio di onnipotenza che l'effetto degli stupefacenti gli permette.
Racconta della caduta, fino in fondo al baratro, del carcere, della disintossicazione, della risalita e del ritorno alla vita normale, dove Matteo non ha più denaro ma è vivo e finalmente libero, dalla prigione ma soprattutto dalla schiavitù della droga.
Non potrete smettere di leggerlo fino alla fine.

La ragazza nella nebbia

Adoro i libri gialli e Donato Carrisi scrive libri gialli stupendi.
La ragazza nella nebbia vi incatenerà fino all'ultima pagina.
La storia prevede una sparizione (nella nebbia), giornalisti, agenti, un investigatore sopra le righe, un sospettato, manipolazioni, sorprese e conferme e come in ogni giallo che si rispetti niente è come appare.
Non posso dirvi di più perchè un thriller è un thriller e nulla deve essere svelato.
Carrisi, a mio parere, non ha nulla da invidiare a John Grisham e dopo questa lettura ho scaricato tutti i suoi libri.

Pioggia dorata


Ho conosciuto l'autrice, Elena Bibolotti, su twitter e ho acquistato incuriosita il suo libro.
La narrazione è divisa in piccole storie indipendenti ma con un filo denominatore comune, il sesso trasgressivo e la solitudine dei personaggi descritti.
Anche se non è il genere di libri che normalmente cerco, Elena merita una menzione perché scrive veramente bene,  tratteggia personaggi e ambientazioni in modo lucido e quasi chirurgico.
È un viaggio nell'animo umano, nelle zone d'ombra, nelle perversioni con la pioggia dorata legame di ogni racconto e per sapere di che si tratta dovrete comprare il libro.
Scrivi ancora Elena, personalmente ti auguro un futuro glorioso.


Commenti

POST POPOLARI

Gli account TOP di Snapchat

Le mie 10 regole per smettere di fumare

Come catalogare i vostri libri con un'APP

Periscope istruzioni al nuovo social

Tweetstar: quello che non sai su di loro